Chefuturo! Tecnologie della Persuasione: ecco come i computer ci fanno fare quello che vogliono

By Arturo Di Corinto Tecnologie della Persuasione: ecco come i computer ci fanno fare quello che vogliono
La Captologia ci insegna come i dispositivi interattivi influenzano le nostre scelte di ogni giorno

Arturo Di Corinto per Chefuturo! del 3 luglio 2016

I computer possono agire come persuasori occulti. Ci avete mai pensato? Forse sì. In realtà la riflessione è abbastanza banale: siccome i computer ci assistono nel fare le cose che abbiamo sempre fatto, piano piano si stanno sostituendo a chi ce le faceva fare: il maestro, il prete, il poliziotto, la mamma, il commesso, eccetera. I computer ci influenzano quanto loro: ci consigliano, ci indicano quali regole rispettare, ci suggeriscono le modalità per essere efficaci, svolgere un compito, ottenere uno scopo.
Questo è il senso ultimo della comunicazione, cambiare lo stato mentale del ricevente e predisporlo all’azione per ottenere dei risultati individualmente utili e socialmente accettabili. Semplice no? In questo senso la comunicazione e la persuasione non sono così diverse. Anzi.
Possiamo dire che ogni forma di comunicazione è sempre una forma di persuasione

Che cos’è la persuasione
Facciamo un passo indietro allora. Che cos’è la persuasione? È il tentativo di farci fare quello che non faremmo di nostra spontanea iniziativa.Più esattamente, qual è l’obiettivo della persuasione? Quello di farci avviare, smettere o modificare un comportamento.
La persuasione fa leva sia sul ragionamento che sugli appelli emotivi, ma si fonda largamente su risposte già pronte, che sono quelle a cui la cultura e l’istruzione ci hanno programmati per vivere in società ed essere bravi studenti, onesti lavoratori, buoni vicini di casa. In aggiunta, come esseri umani ci portiamo dietro una serie di risposte automatiche, sotto la soglia della coscienza, che sono radicate da secoli nella nostra psicologia di esseri sociali, e favoriscono la tendenza a fare gruppo, a proteggere i nostri simili, ad organizzare le attività quotidiane.
Sono molti quelli che hanno provato a definire i principi della persuasione sociale basandosi sull’osservazione dei comportamenti individuali e collettivi e hanno applicato questi principi al marketing, alla politica, allo sport e all’economia.
Secondo Robert Cialdini, uno psicologo sociale americano, le regole principali della persuasione sono almeno sei:
Reciprocità: la regola di contraccambiare ciò che ci viene dato
Impegno e Coerenza: la regola impone di comportarsi in maniera coerente quando abbiamo già fatto una scelta simile
Riprova Sociale: la regola impone di comportarsi come gli altri per non essere esclusi
Gradimento: la regola ci induce a dare ascolto a chi ci piace e ci somiglia
Autorità: la regola impone il rispetto dell’autorità sopratutto se accompagnata dall’autorevolezza
Scarsità: la regola ci dice che se c’è poca disponibilità di qualcosa, e noi cerchiamo di averla prima che finisca
I computer come tecnologie persuasive
I filosofi greci erano maestri di retorica e usavano i suoi principi per convincere gli altri sulla migliore forma di governo possibile, oggi ci sono gli spin doctor che devono vendere un programma politico all’elettorato: in mezzo possiamo infilarci i venditori porta a porta, gli ambulanti del mercato e perfino i computer. Come, i computer?
Sì. I computer sono progettati per rendere più facile la nostra interazione col mondo, per migliorare la produttività individuale, …read more

Source:: Frontiere Digitali

Image for: Chefuturo! Tecnologie della Persuasione: ecco come i computer ci fanno fare quello che vogliono