Freenet più sicura con la versione 0.7

Freenet più sicura con la versione 0.7

Lo sviluppo è durato tre anni e ha comportato una riprogettazione della rete libera e anonima, che ora protegge meglio i propri utenti.

da ZEUS News – www.zeusnews.it del 12-05-2008

Freenet ha raggiunto la versione 0.7 dopo uno sviluppo durato ben tre anni, utilizzati per venire in aiuto di alcuni utenti costretti a nascondere il proprio uso della rete libera.

Freenet è in sostanza una rete peer to peer decentralizzata che è stata creata nel 2000 (ma l’idea è dell’anno precedente) per avere un sistema che permettesse lo scambio di informazioni senza censura. Gli utenti mettono a disposizione banda e spazio su disco: così le informazioni vengono pubblicate, anonimamente, replicate e crittografate: nessuno può averne il controllo e decidere che cosa sia accettabile e che cosa no.

Chiaramente questo approccio ha sollevato le critiche di chi teme l’uso di Freenet per la diffusione di materiale pedopornografico, cosa che purtroppo avviene; la rete dispone però di un certo sistema di difesa da questo genere di cose: i contenuti non consultati per un certo periodo scompaiono.

Freenet è invece apprezzata da quanti sono colpiti dalla censura e non hanno modo di esprimere liberamente le proprie idee; grazie alle sue caratteristiche, i partecipanti sono al sicuro da chi potrebbe metterli a tacere. Per questo ha successo in Paesi dove la libertà di parola può creare seri problemi, come la Cina.

La versione 0.7 è caratterizzata dall’aggiunta della possibilità di creare darknet (reti private dove gli utenti sono connessi solo ad altri utenti di cui si fidano) e da una complessiva riprogettazione e riscrittura. Questo è stato necessario in seguito alle segnalazioni da parte di “alcuni degli utenti più vulnerabili” della necessità di “nascondere il fatto che stavano usando Freenet e non soltanto che cosa vi stavano facendo”.

Il software Freenet è disponibile per Windows, Linux e Os

Image for: Freenet più sicura con la versione 0.7