Grillo a Prodi: ecco le proposte dalla rete

Grillo a Prodi: ecco le proposte dalla rete

Il grillo nazionale ha presentato al premier le proposte elaborate sul suo celebre blog insieme agli utenti e agli esperti. Le Primarie dei Cittadini hanno già fatto breccia nel Governo. Chiesta l’abolizione della Urbani

da punto-informatico.it del 9.06.02006

Roma – Energia, Sanità, Informazione ed Economia: si suddividono in quattro grandi capitoli le proposte programmatiche delle Primarie dei Cittadini, singolare documento che ieri Beppe Grillo ha consegnato al presidente del Consiglio Romano Prodi. Un documento interamente sviluppato in Internet.

"Ho consegnato al dipendente Presidente del Consiglio Romano Prodi – ha dichiarato Grillo – una raccomandata a mano con una lettera di licenziamento, nel caso in cui le proposte indicate dai milioni di visitatori del mio blog non saranno valutate dal Governo".

L’iniziativa delle Primarie è stata lanciata alcuni mesi fa sul blog ed ha raccolto i contributi degli utenti coinvolgendo anche numerosi esperti. "Alcuni ministri oggi al Governo – specifica una nota diffusa dallo staff di Grillo – hanno approvato parte delle proposte".

L’intera operazione, che ha suscitato notevole interesse, configurandosi anche come esperimento di democrazia diretta resa possibile dalla rete, ha così prodotto un poderoso documento che secondo Grillo deve impegnare Prodi affinch###REP### quelle idee vengano inserite nel programma di Governo.

A proposito dell’Informazione, ad esempio, si leggono sul documento alcuni punti di sicuro interesse per l’utenza internet, come accesso gratuito per ogni cittadino, abolizione della legge Gasparri, copertura ADSL dell’intero territorio italiano, statalizzazione della rete telefonica oggi di Telecom Italia attraverso l’acquisto a prezzo di costo, lancio del WiMax, eliminazione del canone telefonico per l’allacciamento alla rete fissa, abolizione della Legge Urbani e altro ancora.

La raccomandata consegnata a Prodi, che Grillo spiega essere stata realizzata dal suo commercialista, è imperdibile:

"Ai sensi e per gli effetti delle disposizioni contenute nell’art. 7 della Legge 20/05/70 N°300 e di quelle contenute nel contratto collettivo del Pubblico Impiego vigente La avvisiamo, quali datori di lavoro, della procedura che adotteremo nel caso i Suoi Ministri non ottemperassero a quanto promesso nei settori di competenza.

La informiamo che prima di dar corso ad eventuali provvedimenti (che potrebbero arrivare al licenziamento) attenderemo di esaminare le giustificazioni che Ella ci vorrà fornire entro 5 giorni dalla n/s richiesta, dopodichè ci riserveremo di comunicarle le n/s decisioni attraverso il blog www.beppegrillo.it.

Distinti Saluti
IL DATORE DI LAVORO"

Image for: Grillo a Prodi: ecco le proposte dalla rete