Il Software Libero al Rototom – ll diritto alla libert� tecnologica

Il Software Libero al Rototom – Il diritto alla libert� tecnologica

Con Arturo di Corinto e Daniele Masini

Coordina l’incontro Michele Bottari (redazione Zeus News)
In collaborazione con Apogeo / Feltrinelli

Scarica il Video da Arcoiris – www.arcoiris.tv

Presentazione della giornata sul software libero al Rototom Sunsplash con la proiezione del Film Revolution OS II di Arturo Di Corinto

Tratto da www.rototomsunsplash.com

Il software libero negli ultimi anni � diventato oggetto di un duro scontro commerciale e istituzionale – fra Stati Uniti e Unione Europea, fra produttori di hardware e software proprietario e gli sviluppatori di software libero, nonch� fra le corporations, che detengono i diritti del software commerciale, e i governi, che invece vogliono valorizzare e incentivare l’uso di quello libero – ed � stato al centro di un acceso dibattito per la proposta europea di brevettabilit� di ogni tipo di software.

L’incontro cerca di far luce sulle conseguenze della particolare natura del software, strumento produttivo e, al tempo stesso, artefatto cognitivo, per indagarne la natura *sociale*.
Il software libero � infatti il risultato della cooperazione decentrata e spesso su base volontaria di appassionati che mettono la filosofia del dono, del riuso, della condivisione al posto del profitto.
Lo stesso meccanismo di diffusione e di fruizione del software libero basato sulla licenza GNU/GPL (che dice che lo puoi usare per ogni scopo, copiare, regalare, modificare, anche rivenderlo modificato) accentua gli aspetti etici e solidaristici di un oggetto che � ormai parte del sistema operativo della societ� dell�informazione e influenza le nostre vite ad ogni livello.

Un esempio di questo � che molti paesi in via di sviluppo ricorrono al software libero per alfabetizzare i propri cittadini e risparmiare sulle costose licenze del software non libero, destinando invece tali risorse economiche a settori come la sanit� e l�istruzione.

Arturo Di Corinto
Psicologo cognitivo, docente di Comunicazione Mediata dal Computer presso l�Universit� degli studi di Roma �La Sapienza�. Giornalista, ha lavorato per Raitre, e collaborato con La Repubblica, Il Manifesto, Liberazione, Aprile e altre testate. E� direttore della rivista Il Secolo della Rete, disponibile anche in versione digitale all�indirizzo www.ilsecolodellarete.it.
Autore e curatore di libri e saggi sulle comunit� digitali, ha scritto il libro Hacktivism. La libert� nella maglie della Rete insieme a Tommaso Tozzi e, con Vandana Shiva, Vittorio Agnoletto e Riccardo Petrella, il libro collettaneo: La privatizzazione della vita.
Brevetti, monopoli, multinazionali. le alternative alla mercificazione del mondo.
Autore di documentari per Raitre, ha realizzato per Apogeo/Feltrinelli il film-inchiesta sul software libero Revolution OS II.
Altre informazioni su www.dicorinto.it

Daniele Masini
Ingegnere elettronico dal 1996 ha da sempre una passione viscerale per l’informatica. Lavora nel settore IT e si occupa di reti e di sicurezza informatica. In particolare, quale membro del FLUG e tra i fondatori dello ScaLinux e del gruppo no1984.org, porta avanti l’idea del software libero e la divulgazione delle caratteristiche principali del “Trusted Computing” e delle sue possibili applicazioni. Scrive inoltre articoli tecnici su riviste del settore informatico. Crede fermamente nella condivisione della conoscenza che lo ha portato a scrivere “Informatica e GNU/Linux”, un libro che fa una panoramica sui vari aspetti dell’informatica con riferimento al sistema operativo pi� amato dagli hacker.
E’ possibile leggerlo o scaricarlo gratuitamente da Internet (http://vandali.org/DanieleMasini/infolinux.php).

Michele Bottari
Laureato in Economia Aziendale, con indirizzo matematico, nel luglio del 1990 presso l’Universit�’ degli Studi di Venezia “Ca’ Foscari”, con una tesi sulla complessit� computazionale. Redattore della rivista online Zeus News (www.zeusnews.it) dal 2002, scrive articoli sul rapporto tra informatica, economia, etica e salvaguardia ambientale. Da anni studia la condivisione delle conoscenze intra ed inter aziendale come strumento etico ed economico. � membro dello staff di Scarichiamoli!, progetto per la diffusione dei contenuti multimediali liberi in rete. Ha presentato in un convegno sullo Sviluppo Sostenibile, il 4 aprile 2003, a Kiev, uno studio sull’argomento consumo critico, povert� e ambiente: software e hardware, (Relazione Bottari a Kiev.
� socio e co-fondatore del progetto Translazioni, che si prefigge di promuovere il passaggio di aziende grandi e piccole a piattaforme e applicazioni Open Source.

Image for: Il Software Libero al Rototom – ll diritto alla libert� tecnologica