L’Europa gioisce per il rientro in Italia di Frattini

L’Europa gioisce per il rientro in Italia di Frattini

Richiamato in patria da Berlusconi, non potrà più contribuire a smantellare le libertà civili dei cittadini dell’EU. Tocca a noi tenercelo.

di Matteo Schiavini da ZEUS News – www.zeusnews.it del 18-04-2008

Secondo il caustico The Register, la vittoria di Silvio Berlusconi alle ultime elezioni politiche ha almeno ottenuto un primo risultato positivo: Franco Frattini non potrà più fare danni come Commissario Europeo.

Con il ritorno in patria di Frattini per adempiere al ruolo di Ministro degli Esteri, come si vocifera, Bruxelles perde l’uomo che in questi anni ha avanzato delle proposte piuttosto discusse, soprattutto all’estero (da noi sono passate praticamente sotto silenzio).

E’ sua, infatti, l’idea di censurare a livello di Internet Service Provider tutti quei siti che mostrano come costruire bombe; sua, ancora, la definizione di "giochi violenti, da bandire" rivolta a videogame quali Bully e Grand Theft Auto (affermazione che ironicamente avrebbe avuto un ruolo nell’incremento delle vendite di questi prodotti).

Sempre sua, infine, la proposta di estendere i controlli biometrici a chiunque tenti di entrare in Europa, così come l’idea di raccogliere i dati sensibili di chiunque entri ed esca in aereo dall’Unione Europea.

La domanda finale, conclude The Register, riguarda le mosse che intraprenderà Frattini per rafforzare il ruolo dell’Italia nel mondo o, almeno, "le scommesse su ciò che proporrà di bandire per primo".

Image for: L’Europa gioisce per il rientro in Italia di Frattini