Liberalarte!3

Fronte Popolare per la Musica Libera – "Liberalarte!3"

“Liberalarte!” è il progetto discografico del Fronte Popolare per la Musica Libera, iniziato nel 2004 con un primo lavoro e maturato a fine 2005 con “Liberalarte!2", la prima compilation italiana in Copyleft, e giunto in questo momento alla sua terza pubblicazione.

Il progetto vuole essere un momento di sperimentazione e applicazione concreta delle idee emerse in seno al movimento del FPML: solidarismo e cooperativismo tra gli artisti, autoproduzione e autogestione associata, licenze copyleft, costo equo della cultura e taglio degli intermediari hanno trovato e troveranno sempre spazio all’interno di questi cd promossi dal Movimento.

IL FRONTE POPOLARE PER LA MUSICA LIBERA

Attivo dalla primavera del 2004, Il Fronte Popolare per la Musica Libera è un libero coordinamento di artisti riuniti in nome dell’etica e del principio del cooperativismo, della condivisione e del solidarismo. L’obiettivo principale del nostro movimento è quello di sperimentare nuove forme sostenibili di produzione, diffusione e fruizione della cultura, che mirino a ribilanciare il rapporto tra mercato e arte a favore di quest’ultimo: L’ARTE NON E’ UNA MERCE!

IL PROGETTO LIBERALARTE!

“Liberalarte!” è il progetto discografico del FPML, iniziato nel 2004 con un primo cd,. A fine 2005 è maturato con “Liberalarte!2” e in questo momento si affaccia alla sua terza pubblicazione. Il progetto vuole essere un momento di sperimentazione e applicazione concreta delle idee emerse in seno al movimento del FPML.. Solidarismo e cooperativismo tra gli artisti, autoproduzione e autogestione associata, licenze copyleft, costo equo della cultura e taglio degli intermediari hanno trovato e troveranno sempre spazio all’interno di qusti cd promossi dal movimento.

COPYLEFT E CREATIVE COMMONS

Le licenze copyleft, come le Creative Commons, sono state scelte dal FPML per le sue pubblicazioni. Esse permettono agli autori di un’opera di ingegno, come una canzone o un documento, di “liberare” questa creazione dai vincoli del classico copyright, permettendo così una circolazione più libera della cultura, dando più peso all’aspetto collettivo del sapere a scapito di quello completamente privato in cui “tutti i diritti sono riservati”. I brani contenuti sul nascente liberalarte!3 saranno così scambiabili su internet, masterizzabili, riproducibili e diffondibili e questo per esplicita volontà degli artisti che hanno scelto questa modalità di diffusione delle loro opere.

UN’AUTOPRODUZIONE ASSOCIATA

Liberalarte!3 è un disco libero, frutto dell’unione di spiriti liberi. Ricalcando le linee guida del grande movimento cooperativista, gli artisti hanno autogestito i vari momenti della realizzazione del cd in un’ottica di unione solildale che li ha messi in condizione di tagliare gli intermediari, svolgendo autonomamente tutti quei ruoli normalmente ricoperti o supervisionati dalle case discograifiche.

UN DISCO “EQUO E SOLIDALE” E LA SUA DISTRIBUZIONE

Il taglio degli intermediari fa di Liberalarte!3 un disco a tutti gli effetti “equo e solidale” dal momento che mette in contatto diretto artisti e pubblico. In questo modo sono i soli artisti a raccogliere i frutti del loro lavoro, tagliando a monte quella lunga fila di professionisti che normalmente interagisce con la creazione di un prodotto culturale

UN CD ACCESSIBILE A TUTTI

Grazie al taglio degli intermediari è possibile dare una risposta ad uno dei problemi più sentiti nel mondo della discografia: quello del costo del cd. Più piccolo è il numero dei soggetti che si frappongono tra artista e pubblico, più la “trafila” si riduce, più il costo sostenibile del cd si abbassa. In linea con una politica seguita da sempre dal movimento, anche questo cd avrà un prezzo provocatorio: 5 euro ai contatti degli artisti e 7 euro al bancone dei negozi: un prezzo sicuramente non comune per un doppio cd, completamente originale.

LA DISTRIBUZIONE RETICOLARE: IL PROGETTO “FAPPER3”

Costo equo, licenze libere e attente alla collettività e un prodotto “equo e solidale” ci hanno fatto pensare allo sviluppo di una rete di rivenditori alternativi che costituirà uno dei principali canali di distribuzione di questo cd. Botteghe del commercio equo e solidale, associazioni culturali, circoli, centri sociali o soggetti interessati al progetto e sensibili alle idee che vi sono contenute costituiranno una fitta costellazione di punti vendita che permetterà di sostenere lo sforzo distributivo nel pieno della sostenibilità economica, in nome di quei principi etici che sono il collante stesso del progetto e del movimento.

ARTISTI e TRACKLIST

CD 1 – 65:17

  1. Filippo Gatti & Collettivo Angelo Mai – Ho spento la televisione di domenica
  2. Razmataz – L’inno degli ubriachi 4:13
  3. Wogiagia – Scegli 3:47
  4. Astenia – geometrie circolari – 4:05
  5. Giuseppe Mirabella – Non è morale 3:32
  6. Novoix – Ciccihouse 4:31
  7. Legittimo Brigantaggio – Le scatole parlanti – 4:51
  8. Hyaena Reading – acciaio – 3:11
  9. Franco Fosca – le canne in finestra – 3:09
  10. Runa Raido – dinamiche – 3:02
  11. Têtes De Bois – vomito – 2:37
  12. Presi Per Caso – La macchina del capo – 4:52
  13. Kutso – Parente influente – 2:37
  14. Angelo Elle – kamikaze d’autore – 3:22
  15. Giada e La Masnada – licantropia – 3:56
  16. Simone Aliprandi – lascia la pioggia – 4:26
  17. L’Enfance Rouge – l’escamot roig – 4:22

CD 2 – 77:11

  1. The Gang – il lavoro per il pane – 4:08
  2. Frangar Non Flectar – Svegliami 4:43
  3. Rein – 150SprintVeloce – 4:32
  4. Mario Salis – uomini di cenere – 6:56
  5. Ratapignata – furianta dusu – 3:54
  6. Leitmotiv – i funerali del pollo – 6:09
  7. Honeybird & The Birdies – na linga kayo – 5:24
  8. Massimiliano D’Ambrosio – la nave – 3:02
  9. Omopatia – lisa – 8:48
  10. Radio Babylon feat Freak Antoni – Josè resisterà – 4:20
  11. Sig.V 2.0 – Fattore di tempo – 3:42
  12. Giulia Anania – piccola droga – 3:46
  13. Giuseppe Puopolo – mamuska – 3:50
  14. Lo-Tune – new orleans 3:06
  15. Claudenza-D – la riflessione – 3:12
  16. Kurregomma – no more raw – 7:28

I PROMOTORI E PARTNER

IL FRONTE POPOLARE PER LA MUSICA LIBERA – www.fpml.it

Attivo dalla primavera del 2004, Il Fronte Popolare per la Musica Libera è un libero coordinamento di artisti riuniti in nome dell’etica e del principio del cooperativismo, della condivisione e del solidarismo. L’obiettivo principale del nostro movimento è quello di sperimentare nuove forme sostenibili di produzione, diffusione e fruizione della cultura, che mirino a ribilanciare il rapporto tra mercato e arte a favore di quest’ultimo: L’ARTE NON E’ UNA MERCE!

LA FREE HARDWARE FOUNDATION – www.fhf.it

La Free Hardware Foundation é una Fondazione regionale, operativa e di partecipazione e i suoi scopi riguardano tutti gli aspetti della società umana. Essa si impegna nella realizzazione della Civiltà della Condivisione della Conoscenza, attraverso i valori della Cooperazione, della Condivisione, della Creatività, della Lealtà, della Collaborazione, della Trasparenza, della Volontà di Partecipare e di far Partecipare, della Sostenibilità, ma soprattutto della Libertà, oggi più che mai!

Con questi valori essa si rapporta soprattutto con i "Gruppi Sociali", in un’epoca in cui parlare al singolare è sempre più anacronistico e il suo impegno principale é di far sì che altre organizzazioni non-profit, soprattutto le più piccole, possano unirsi in una sorta di simbiosi ed avere maggior forza sentendosi sostenute dalla stessa. Altri Enti non profit potranno quindi iscriversi a partner della Fondazione e alcuni esponenti potranno iscriversi in qualità di membri benemeriti ed avere gli stessi diritti e doveri dei Fondatori. La Free Hardware Foundation, composta fin dalla costituzione di un numero elevato di membri (45 fondatori), per sua natura non é di proprietà di nessun altro che di se stessa, e per questo motivo può vantare la propria affidabilità, poiché gli interessi dei fondatori sono in prevalenza di natura sociale e non economica, non potendosi dividere né utili né profitti.

E’ stata costituita ufficialmente l’11.12.2006, dopo una gestazione di oltre sei mesi, in cui è stato redatto il progetto con regole, organigramma, motivazioni e scopi. Il suo Statuto, frutto di un accurato studio che si è avvalso di esperienze similari, é strutturato per garantire efficienza, democrazia e partecipazione, ed é condizionato da regole molto rigorose. La compilazione del progetto, oltre 100 pagine (www.fhf.it/fondazione/ Progetto_FHF_2007.12.30.pdf/view), é stato un lavoro fatto sotto l’osservanza sia dei fondatori che di coloro che, pur non avendo poi aderito per motivi personali, hanno contribuito con suggerimenti e idee alla sua elaborazione. Essendo stato redatto attraverso l’uso del wiki la Fondazione può ritenersi nata in modalità aperta e di rete. Oggi essa è la parte più rappresentativa del Network Frontiere Digitali ed è intestataria del dominio www.frontieredigitali.net.

Vanno inoltre ricordati altri importantissimi collaboratori dell’iniziativa, quali:

Info e contatti: www.fpml.itinfo@fpml.it

Scarica Questo documento in fortmato PDF

DOWNLOAD

Il cd uscirà a Novembre 2008

Masterizzalo!

Insieme a "Liberalarte!3", vi facciamo un piccolo regalo.

All’interno della confezione trovate un cd vergine: prendete le canzoni libere da SIAE e copiatele, diffondetele, regalate il cd masterizzato agli amici.

Agli autori fate un favore. Più gente conosce le loro canzoni, più gente andrà ai loro concerti, più gente comprerà i loro cd originali. In tv o sui giornali vi dicono che siete dei ladri? NON GLI CREDETE. Al momento della nostra pubblicazione, alcuni degli autori presenti su "Liberalarte!3" sono iscritti alla SIAE o a società straniere analoghe, altri no. Noi vi diciamo quali.

Per i primi, al momento, le leggi impediscono la diffusione su supporti vergine o tramite peer-to-peer; per quel che riguarda questi autori, ci interessa la rottura, la provocazione, l’atto dimostrativo teso alla volontà di rinunciare ad una parte del copyright, quella più gravosa e deleteria per gli artisti, e vantaggiosa solo per i loro editori.

Per i secondi, avete la massima libertà di scelta e potete LEGALMENTE far arrivare le loro canzoni ovunque (per fini non commerciali, salvo le eccezioni previste) : sono gli stessi autori che tramite CREATIVE COMMONS e DIFFUSION vi dicono "masterizza!".

Ecco quali sono le canzoni di "Liberalarte!3" totalmente indipendenti dalla SIAE e per cui la masterizzazione è LEGALE AL 100%

  • Astenia "Geometrie circolari"
  • Novoix "Ciccihouse"
  • Hyaena Reading "Acciaio"
  • Runa Raido "Dinamiche"
  • Giada e la Masnada "Licantropia"
  • Simone Aliprandi "Lascia la pioggia"
  • Rein "150SprintVeloce"
  • Omopatia "Lisa"
  • Kurregomma "No more raw"
Image for: Liberalarte!3