“Teste quadre” di Enrico Panzacchi

By Pagina Tre Pubblicato Teste quadre di Enrico Panzacchi.
Dall’incipit del libro:
Di recente in Francia un dramma del signor Ponsard ha subitamente rialzata la fama di Galileo, che giacevasi ancora dei colpi datile, or fa qualche anno, dall’Arago. Oggi colà è un gran parlare e discutere sopra di lui, la sua vita, l’ingegno, l’opere sue, con quel misto di entusiasmo devoto e di protezione, di dotto acume e di leggerezza elegante, che i francesi mettono in ogni cosa. Capricci della gloria! dirà qualcuno: ma intanto a noi giova osservare come la grandezza vera abbia essa sola questo privilegio di fare rinascere, a certi intervalli di tempo, un periodo ove gli animi sono tratti ad occuparsi di lei come di cosa nuova, a rimettere in campo, quasi per amor suo, antiche questioni, ad agitarle con energia appassionata come se fossero sorte ieri.
Altra causa speciale concorre a tener viva la fama e lo studio di Galileo. Tutti sentono che con lui e per lui s’apre una grande epoca nella scienza universale: non è dunque solo questa o quella classe di dotti, che intende l’importanza dell’opera sua. Uno storico della filosofia infatti, omettendo oggi di parlare a lungo di Galileo, lascierebbe non minore lacuna nella sua opera, d’uno storico della astronomia o della fisica, che peccassero d’uguale omissione.
Vai all’articolo originale. …read more

Source:: Frontiere Digitali

Image for: “Teste quadre” di Enrico Panzacchi