Votazioni Elettroniche

Votazioni Elettroniche

Ricercatori a Princeton scoprono come si rubano i voti alle elezioni

Tratto da GNU VOX – 25.09.2006 – di Sandy Kirchlechner

Ariel J. Fieldmann, Ariel J. Fieldmann, J. Alex Haldermann e Edward W. Felten, ricercatori in materia di sicurezza presso l’università di Princeton, hanno preso in esame una delle famigerate macchine per le elezioni della Diebold.

Attraverso un’analisi della sicurezza hanno potuto dimostrare con quanta facilità sia possibile installarvi un programma che permette di rubare dei voti a un candidato per trasferirli a favore di un altro.

Hanno dimostrato inoltre che ciò si può fare senza lasciare alcuna traccia. Hanno pubblicato un trattato in merito ed un video incredibile che dimostra la tesi descritta. Un cracker che abbia la possibilità di accesso fisico alla macchina, anche soltanto per un minuto, sarebbe in grado di installarvi il software maligno. Un software in grado di sballare qualunque tipo di risultato. Ciò dimostra che elezioni andranno trattate con più rigore in futuro—diversi stati USA hanno già imposto l’immediata ricevuta cartacea, a scanso di equivoci, in vista della tornata nazionale di novembre.

Insieme alle documentate analisi sui furti elettronici avvenuti nelle precedenti elezioni statunitensi, questi recenti test ribadiscono la serietà dei problemi.

Image for: Votazioni Elettroniche